Opera House and Manly Ferry
Australia, Città

Visitare Sydney in 3 giorni – L’itinerario completo

Non sono mai stata così entusiasta di visitare una città come lo ero quando sono arrivata a Sydney. Ho amato questa città fin dal primo momento, quando sono uscita dalla stazione di St. James e questa metropoli mi ha accolta in una calda e soleggiata mattina invernale. Ho approfittato delle giornate passate nella capitale del New South Wales per conoscere questa città in tutti i suoi aspetti, ammirando le sue maggiori attrazioni turistiche come la Opera House (che sognavo di vedere dall’età di 6 anni), ma anche semplicemente rilassandomi al sole sulle sue spiagge dorate, osservando gli abitanti di Sydney, che sembrano aver trovato il segreto della felicità. Inoltre, ho avuto la fortuna di essere a Sydney durante il festival delle luci Vivid Sydney, che ha letteralmente illuminato le mie notti.

Opera House and Manly Ferry
Opera House and Manly Ferry

Per visitare Sydney servono almeno tre giorni, ed almeno quattro se si vogliono includere anche le Blue Mountains all’itinerario. In questo post ho descritto il mio itinerario di tre giorni per visitare la città, che include sia le principali attrazioni turistiche che posti meno famosi in cui è possibile immergersi nella cultura locale. Ecco il mio itinerario:

Giorno 1: Principali attrazioni turistiche

  1. Free walking tour
  2. Sydney fish market
  3. Passeggiata sull’Harbour Bridge
  4. Notte nel quartiere “Rocks”

Questi posti sono contrassegnati con un pin giallo sulla mappa.

Giorno 2: Vivi la città

  1. Taronga zoo
  2. Glebe markets
  3. Botanic garden
  4. Tramonto sulla Mrs Macquarie’s Chair
  5. Notte nel quartiere “Newtown”

Questi posti sono contrassegnati con un pin viola sulla mappa.

Giono 3: Tutti al mare  

  1. Manly beach
  2. Passeggiata da Bondi a Bronte beach
  3. Notte del quartiere “King Cross”

Questi posti sono contrassegnati con un pin blu sulla mappa.

Giorno 1: Principali attrazioni turistiche

Benvenuti a Sydney! Cosa c’è di meglio per conoscere la città di un tour a piedi? Ancora meglio se è gratis! Il tour si chiama “I’m free walking tour”.  Inizia di fronte al municipio e comprende tutte le attrazioni principali di questa città come: Sydney Opera House, l’Harbour Bridge, The Rock’s District, St Mary’s Cathedral , Customs House, Queen Victoria Building, Pitt St Shopping Mall, Sydney Tower, St Andrew’s Cathedral, Australia Square e così via (potete trovare maggiori informazioni sul sito web del tour).

St Mary's Cathedral
Free walking tour guide in front of St Mary’s Cathedral

Approfittate delle guide del tour per chiedere a dei veri locali tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla città! La mia guida, ad esempio, mi ha suggerito i migliori mercati da visitare in città e i posti migliori dove mangiare. Ovviamente il tour non è gratis, ma è necessario riconoscere alla guida un compenso pari al valore che voi attribuite al tour. I tour termina al “Circular Quay”, nel quartiere “Rocks”. Alla fine del tour è possibile sedersi sotto l’”Harbour Bridge” per rilassarsi guardando i traghetti che passano.

Harbour Bridge
Harbour Bridge

A questo punto dovresti essere piuttosto affamaio, no? E allora è ora di visitare uno dei mercati più famosi di Sydney: il Sydney fish market. È possibile raggiungere questo mercato camminando per circa 30 minuti dall’Harbour Bridge (o si può prendere un autobus). Se decidi di andare lì a piedi, non dimenticare di passare dall’Osservatorio di Sydney. La vista sull’Harbour Bridge da questo punto toglie il fiato!

View from Sydney Observatory
View from Sydney Observatory

Al Sydney fish market, puoi trovare una vasta selezione di pesce freschissimo e buonissimo. Tuttavia il posto è piuttosto turistico, e ciò vuol dire che i prezzi non sono tra i più economici. Tuttavia è una tappa immancabile a Sydney. È possibile decidere se mangiare all’interno o all’esterno del mercato. La vista sul porto che si ha all’esterno è stupenda. Tuttavia ricorda che se decidi di mangiare all’aperto dovrai condividere il tuo tavolo con tonnellate di gabbiani in lotta per ottenere il tuo cibo.

Sydney fish market
Sydney fish market

Finito il pranzo puoi decidere di ritornare in città e visitare con più calma i posti che hai visto durante il tour e reputi meritino un può più di attenzione. Oppure, puoi anche tornare all’Harbour Bridge e decidere di attraversarlo. Il passaggio sul ponte è gratuito, ma se vuoi un’esperienza unica puoi anche decidere di scalarlo per circa 300 AUS.

Se, come me, hai la fortuna di essere in città durate il festival Vivid Sydney, puoi passare il pomeriggio a vedere tutte le installazioni sparse per la città! Le installazione sono stupende, e se puoi, ti consiglio vivamente di visitare Sydney durante questo festival.

Giorno 2: vivi la città

Nella lista dei posti da vedere a Sydney non può mancare il Taronga  zoo. In realtà non sono mai stata una grande sostenitrice degli zoo, visto che molte volte gli animali sono tenuti in pessime condizioni. Tuttavia, di recente ho imparato a non schierarmi contro gli zoo in maniera radicale, visto che queste strutture possono essere molto importanti per la conservazione degli animali a rischio e per istruire la gente su come preservare al meglio l’ambiente che ci circonda.

Il Taronga zoo per esempio fa parte di quegli zoo etici che vale la pena visitare. Questo zoo è infatti non solo è profondamente coinvolto nella ricerca e nella conservazione delle specie, ma implementa anche molte misure per minimizzare il suo impatto ambientale in termini di energia e rifiuti. Ed è per questo che ho deciso di visitarlo.

La visita è stata un’opportunità unica per conoscere meglio la fauna australiana, che è così diversa da quella europea a cui sono abituata. Per arrivare allo zoo è possibile usare il traghetto (qui puoi trovare gli orari dei trasporti pubblici di Sydney e le informazioni sui prezzi). Durante il percorso potrai anche goderti delle fantastiche viste sull’Opera House e l’Harbour Bridge! Una volta arrivato sul lato opposto del Circular Quay, puoi entrare facilmente allo zoo dall’entrata secondaria (quella più in basso). Da questa entrata puoi usare lo Sky Safari per raggiungere l’ingresso principale, che è il punto di partenza del tour dello zoo. Lo zoo è enorme, quindi prendi una mappa all’ingresso se non vuoi continuare a perderti in continuazione (come ho fatto io).

Koala encounter
Koala encounter at Taronga Zoo

Una delle cose più belle da fare al Taronga Zoo è l’incontro ravvicinato con i koala, anche se non ti è permesso toccarli o tenerli in braccio per evitare lo stress degli animali. Coccolare i koala è permesso solo nello stato del Queensland, ma a mio avviso gli animali selvatici non dovrebbero essere sottoposti a stress inutili come il contatto con gli animali.

La parte dello zoo che è assolutamente speciale è quella agli animali australiani. In particolare, l’area dedicata agli animali notturni offre un’occasione unica per conoscere meglio la straordinaria fauna australiana e imparare come accogliere gli animali selvatici nel tuo giardino per aiutare la loro sopravvivenza.

Inoltre, la vista di Sydney dallo zoo è stupenda! Un motivo in più per aggiungere il Taronga Zoo al tuo itinerario!

Se prenoti in anticipo il tuo biglietto sul sito del Taronga Zoo puoi ottenere un prezzo ridotto. Inoltre, anche gli studenti possono usufruire di uno sconto speciale.

Giraffe at Taronga zoo
Giraffe at Taronga Zoo

La visita allo zoo dovrebbe essere terminata verso l’ora di pranzo.

Se è sabato, sali sull’autobus M30 (qui puoi trovare gli orari dei trasporti pubblici di Sydney e informazioni sui prezzi) per raggiungere il Glebe market. Camminare per i mercati delle grandi città è una delle cose che amo di più perché amo il senso di comunità che si respira. Questa sensazione è molto forte al Glebe market, di cui ho particolarmente apprezzato l’atmosfera super rilassata.  In questo mercato è possibile trovare street food internazionale, ma anche gioielli fatti a mano, borse vintage, vestiti, piante, candele, tappeti, ecc. In più, puoi anche ascoltare piccoli concerti stando seduto sull’erba.

Glebe Markets
Glebe Markets

La visita allo zoo dovrebbe essere terminata verso l’ora di pranzo. Se è sabato, sali sull’autobus M30 (

Se non è sabato, ma vuoi comunque visitare un mercato, puoi sempre provare uno dei tanti altri mercati della città (qui un elenco dei migliori mercati di Sydney). Dopo questa sosta rilassante, è ora di andare al giardino botanico. Gli orari di apertura cambiano in diversi mesi dell’anno, quindi controllali qui prima di andare. Prenditi il tuo tempo per passeggiare nei giardini, ma ricordati di arrivare in tempo per il tramonto alla Mrs Macquarie’s Chair, dove puoi goderti la vista dell’Opera coccolata dai raggi solari dorati.

Opera House sunset
Opera House view from Mrs Macquarie’s Chair

Durante la notte della seconda giornata puoi esplorare una delle zone più cool della città: Newtown. Questo quartiere è ricco di ristoranti e bar indipendenti, e ogni strada è colorata da stupendi murales.

Giorno 3: Tutti al mare

Questa giornata è dedicata alle splendide spiagge di Sydney: Manly Beach e Bondi/Bronte Beach. Queste spiagge sono tutte stupende e tutte super vicino al centro città e quindi facilmente raggiungibili. Vederle tutte in un giorno è un po’ difficile, ma non impossibile.  Se vuoi riuscirci, allora prendi il primo traghetto per  Manly Beach sulla Circular Quay (Wharf No. 3) alle 9:00 (qui puoi trovare gli orari dei trasporti pubblici di Sydney e informazioni sui prezzi).

Manly Beach - Sydney
Manly Beach – Sydney

Il percorso dura circa 30 minuti, dopo i quali arriverete alla Quarantine station, la stazione di Manly Beach. Per raggiungere la spiaggia bisogna attraversare “The Corso”, una striscia pedonale piena di negozi e caffè, dove le palme sporgono dal marciapiede e si protendono verso il cielo. Alla fine del Corso vedrai la spiaggia. Lì, potrai passare circa tre ore. Prenditi il tuo tempo per passeggiare, nuotare o fare colazione in uno dei tanti caffè lungo il mare.

Bondi Beach - Sydney
Bondi Beach – Sydney

All’incirca verso le 12.30 dovresti lasciare Manly Beach, così da poter essere a Bondi Beach intorno le 14:00. La spiaggia di Bondi molto più turistica di Manly Beach, ed è anche più affollata, ma comunque estremamente bella. Qui, oltre alla bellissima spiaggia dorata, c’è anche uno skate park e i famosi Bondi baths.

Bondi è anche il punto di partenza di uno dei percorsi più iconici di Sydney: la passeggiata costiera da Bondi a Bronte. Questo sentiero di circa 2,5 km, costeggia l’oceano e offre dei panorami mozzafiato! Inoltre, se sei troppo stanco, o se è troppo tardi, il percorso può essere interrotto prendendo un autobus dalla maggior parte delle spiagge che si incontrano lungo il cammino.

Bondi to Bronte walk
Bondi to Bronte walk

L’ultima notte a Sydney è perfetta per visitare uno dei quartieri meno turistici, come quello di King Cross. Questa area è ancora considerata da alcuni come una delle più pericolose a causa della presenza di strip club e numerosi ubriaconi lungo la strada, mentre altri la considerano come una delle zone più interessanti e dinamiche un po’ per gli stessi motivi. Onestamente io non mi sono mai sentita in pericolo. Tutto sommato, l’area è abbastanza carina e ci sono posti interessanti dove mangiare e bere. Sicuramente merita una visita se si vuole conoscere a pieno ogni aspetto di questa città.

King Cross
King Cross – Sydney

Trasporti pubblici a Sydney.

Sydney è una città enorme, e nonostante io prediliga sempre gli spostamenti a piedi, questa vota non ho potuto fare a meno di usare i mezzi pubblici. Se anche tu hai intenzione di utilizzare i trasporti pubblici, è meglio munirsi di una Opal Card. L’utilizzo di questa carta permette infatti di limitare il costo dei trasporti a 15,80$ al giorno durante i giorni lavorativi e a 2,70$ la domenica. La carta è gratuita, tuttavia l’importo minimo che è possibile caricare è di 10$.

Qui puoi trovare altri post sull’Australia

Ti è piaciuto l’articolo? Pinnalo!

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.